BPCO : come prevenire i peggioramenti

 

In caso di BCPO, se la tosse peggiora improvvisamente, le difficoltà respiratorie si intensificano oppure l’espettorato diventa decisamente più abbondante, rivolgersi prontamente al proprio medico. Potrebbe trattarsi di un peggioramento. 

 

Che cos'è un peggioramento della BPCO?

La bronco-pneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è una malattia polmonare degenerativa. I sintomi chiave sono: difficoltà respiratoria, produzione eccessiva di muco e tosse cronica.
Quando i sintomi si aggravano improvvisamente, si parla di peggioramento. Spesso i peggioramenti sono provocati da un'infezione polmonare batterica o virale. Più raramente sono dovuti a inquinamento o ad agenti irritanti inalati sul posto di lavoro.

Fumo

Se non si è ancora smesso di fumare, è il momento di farlo. Il fumo irrita particolarmente i polmoni. Più si fuma, più la malattia si aggrava, più il rischio di infezione concomitante aumenterà.
Nel caso non si riesca a smettere di fumare, rivolgersi al proprio medico. Potrebbe aiutarvi a smettere.

Come posso prevenire questi peggioramenti?

È necessario seguire la terapia prescritta dal medico. Oltre alla terapia medica, sedute di kinesiterapia respiratoria potrebbero essere utili per espellere il muco che ostruisce i bronchi.
Si consiglia a tutti i pazienti affetti da BPCO di sottoporsi al vaccino contro l’influenza. Il virus dell’influenza, infatti, potrebbe avere ripercussioni negative sui polmoni. 
Anche un vaccino contro lo pneumococco può essere indicato.
È importante una buona igiene orale: lavarsi regolarmente i denti e rivolgersi al proprio dentista almeno ogni 6 mesi per rimuovere il tartaro e trattare le carie.
Evitare il contatto diretto con persone malate.

Una terapia mirata e precoce dei peggioramenti della BPCO è essenziale per evitare qualsiasi complicanza grave.